Curare l’ipocondria

Uno studio inglese ha preso in esame 440 persone che hanno un’ansia immotivata per il proprio stato di salute e ha valutato che effetti possa avere per loro una terapia psicologica.

Uno studio inglese ha preso in esame 440 ipocondriaci, persone che hanno un’ansia immotivata per il proprio stato di salute, e ha valutato che effetti possa avere per loro una terapia psicologica di tipo cognitivo comportamentale.

Dopo un anno di terapia c’era un miglioramento dell’ansia rispetto alla salute nelle persone in terapia cognitivo comportamentale rispetto a quelle di controllo e soprattutto più spesso le persone raggiungevano livelli normali d’ansia (14% rispetto al 7% nel gruppo di controllo).

Da ricordare
L’ansia riguardo alla salute, definita anche ipocondria, colpisce in almeno un periodo della vita il 5% della popolazione. Si calcola che in un ospedale generale dal 10% al 20% dei soggetti ricoverati soffra di ansia anomala rispetto alla propria salute.

Da fare
L’eccessiva e immotivata preoccupazione per la propria salute genera uno stato d’ansia per il quale è bene rivolgersi al proprio medico di famiglia, cui parlare liberamente delle proprie preoccupazioni. E’ importante non trascurare l’ansia e valutare insieme al medicose non sia opportuno iniziare una terapia di tipo psicologico.

Leave a Reply