Carne e pesce: quali informazioni si trovano in etichetta

Il Ministero della Salute ha realizzato una mini guida scaricabile all’indirizzo dedicata all’etichettatura degli alimenti e su ciò che si deve conoscere per sceglierli bene.

Carne
Ecco le informazioni che devono essere presenti sulle confezioni. In particolare, su quelle di carne bovina deve essere riportato:

  • il numero di codice di identificazione del capo di bestiame;
  • lo stato in cui l’animale è nato;
  • lo stato in cui l’animale è stato allevato;
  • lo stato in cui l’animale è stato macellato.

Sulla confezione, inoltre possono essere riportate anche altre informazioni che però sono facoltative e riguardano:

  • la data di nascita e di macellazione;
  • l’allevamento di provenienza;
  • il tipo di stabulazione.

Sulla carne suina, ovina, caprina e volatili devono essere riportate informazioni relative al paese di origine o del luogo di provenienza.

Pesce
Sulla confezione oltre alla denominazione della specie devono essere riportate le seguenti informazioni:

  • le modalità di produzione: allevato, pescato in acque dolci, pescato;
  • l’area della FAO (Food and Agriculture Organization), l’organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, in cui è stato pescato;
  • il nome preciso del mare in cui è avvenuta la pesca;
  • le attrezzature impiegate per la pesca (reti, gabbie ecc.);
  • il nome commerciale e quello scientifico;
  • la data di scadenza ovvero “da consumare entro il ……”; questo vale anche per il pesce venduto sfuso. Inoltre, deve essere specificato se il pesce è stato scongelato

Leave a Reply