Bambini: lo sport è importante

Il movimento nei bambini è importante, via libera a passeggiate, corse all’aria aperta, giochi

Quando si comincia la scuola, dai 6 anni in poi i bambini trascorrono molte ore dietro il banco, a casa poi passano altro tempo seduti per fare i compiti e, finiti quelli a guardare la tv, o al computer: questo tempo in parte necessario, nasconde un grosso rischio, quello della sedentarietà.

La sedentarietà non solo impigrisce i piccoli, ne condiziona anche il benessere psicofisico: l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) sottolinea l’importanza di attività fisica adeguata nel periodo della crescita.L’attività fisica contribuisce allo sviluppo armonioso di molti apparati (ossa, muscoli, legamenti, cuore, polmoni. Inoltre, favorisce il mantenimento del peso ideale e facilita la coordinazione e il controllo dei movimenti. 

Cosa fare quindi per promuovere la salute di tutti gli apparati e, in generale uno sviluppo equilibrato e il benessere psicofisico dei più piccoli? Secondo gli esperti dell’OMS è necessario praticare almeno 60 minuti al giorno di attività fisica di intensità da moderata a elevata. Ogni sport ha delle caratteristiche e può essere più adatto ad una fascia di età piuttosto che a un’altra. 

Per orientarvi verso lo sport da scegliere per il vostro bambino nel rispetto delle sue preferenze ma anche delle sue necessità di sviluppo potete visitare il sito del ministero della Salute all’indirizzo www.salute.gov.it  e, nello specifico la sezione Sport e bambini, diamoci una mossa.

Leave a Reply